Il progetto prevede l’erogazione di assistenza domiciliare rivolta ad anziani affetti da morbo di Alzheimer o demenze correlate, con operatori socio-sanitari qualificati e, dove ritenuto necessario, un ciclo di incontri di sostegno psicologico ai familiari. Gli obiettivi sono:
  • Favorire la domiciliarità assistenziale.
  • Fornire un concreto aiuto e assistenza ai familiari nella cura quotidiana e nella relazione con la persona malata.
  • Costruire una rete efficiente di interventi socio-assistenziali-sanitari integrati in modo da garantire una risposta concreta ed efficace ai bisogni di assistenza domiciliare.
  • Ruolo degli operatori è anche quello di offrire un’adeguata formazione ai familiari e eventualmente a badanti inesperte per fornire loro tecniche di accudimento adeguate e strategie comportamentali per stimolare le risorse residue dei malati. La nostra associazione dedica agli operatori uno specifico percorso di formazione sul tema della relazione d’aiuto. I destinatari sono anziani ultra 65enni, indigenti, in situazione familiare precaria, segnalati dai Servizi Pubblici Sociali, Sanitari da Associazioni di Volontariato e del Privato Sociale. Sono presi in carico anche anziani con decadimento cognitivo progressivo che vivono soli, ancora auto gestiti, con inadeguata rete assistenziale. Prestazioni erogate:
  • Igiene personale.
  • Attività di stimolo cognitivo.
  • Aiuto a mobilizzazione e deambulazione.
  • Accompagnamento all’esterno per i pazienti in fase di wondering.